10-15.8.05 La classica Donau Radweg: da Passau a Vienna.     

10.8 Arrivo a Passau. Parcheggiata la zx e sistemate le bici si parte per la sponda dx del danubio superando il fiume Inn. Non si abbandona Passau prima di aver visitato la Domplatz e i il Dom St. Stephan con l'organo pi grande d'europa. Sotto suggerimento del Mene piuttosto che attraversare il Danubio ed andare a vedere la tranquilla Obernzell si decide di salire al castello di Vichtenstein (26km, oltre 300 m di dislivello in 3 km). Bello ma chiuso!

Vld

Mene

Maco
tappa
39 km

media
15 km

v. max
51.8 km/h 

Veste Oberhaus Passau Schaiblingturm Passau Danubio dalla ascesa a Vichtenstein

 

Camping an der Donau
Engelhartszell

vld ****
Mene ****
Maco ****

Vichtenstein Vichtenstein Vichtenstein

11.8 Appena svegli si inforcano le bici e si va a dare un'occhiata alla Stift Engelhartzell. Nulla di trascendentale. Poi si torna indietro e si attraversa il danubio e si viaggia sulla sx verso lo Schlogen. Per la via si incontra la deviazione per il castello di Marsbach. Perch non darci un'occhiata?(15km, salita di 2.9 km fino ad arrivare a 474 m).Chiuso! Arrivati ad Inzell si prende il traghetto per la sponda dx. Lo scopo vedere i meandri dello Schlogen (ma dal basso difficile intuirli). Si prosegue a dx fino all'avvistamento di Neuhaus an der Donau. Qui traghetto per la sx e si sale a vedere il castello a St. Martin (gli armigeri a piedi). La pista a Neuhaus un vicolo cieco e quindi per proseguire a sx e a dx si deve prendere il traghetto. Scegliamo la dx. Ad Aschach si fa il ponte e con un po' di fatica si raggiunge il camping situato fuori pista dietro un campo da golf.       Stift Engelhartzell Il pezzo migliore della Stift La Stiff  piena ...di reliquie di questo tipo
tappa
69 km

media
16.8 km

v. max
52.5 km/h 

Traghetto Marsbach Marsbach
Danubio dal castello di Neuhaus Schlogen Rovine a Neuhaus an der Donau
Castello a St. Martin Castello a St. Martin Castello a St. Martin

 

Camping-Puchner
Feldkirchen

vld ***
Mene ***
Maco ***


12.8 Ripresa la pista ci si lancia a sx sulla carina Ottensheim. In lontananza il suo castello esercita una forte attrazione ... ma essendo privato (come tutti) inavvicinabile ed infotografabile!  A 29 km dalla partenza si incontra Linz (bypassata perch un dj vu!). Il tempo tiranno e si abbandona la pista per la strada: l'obiettivo Markt St. Florian! Dopo la visita all'abbazia (non agli appartamenti visto che solo guidata e rigorosamente in tedesco!!) si segue una ciclabile fino a Asten che si ricongiunge alla Donau Radweg. Sorpresina alla Krafwerk Abwinden-Asten: tanto di cartello che annuncia che il passaggio sulla diga interrotto per un paio mesi!! Quindi via an Enns a prendere il traghetto.  Ottensheim Linz
tappa
72 km

media
17.1 km

v. max
49.6 km/h 

Fuck! Interruzione! I'armigero sventola il vessillo per chiamare il traghetto ad Enns Danubio nei pressi di Au

 

Camping
Au an der Donau

vld **
Mene ***
Maco ***


13.8 Si ritorna indietro di una decina di km per visitare Mauthausen. Il lager fuori pista (quasi 2 km) in cima ad una collina. La salita non facile. E' una tappa obligatoria per la co(no)scenza! Dopo la visita si ritorna sulla ciclabile e si punta a Grein per visitare il castello. Successivamente si torna indietro di un paio di km per prendere il ponte e continuare la pista dx. Si ripassa il Danubio a Persenbeug e si arriva a Marbach.  Mauthausen Grein Greinburg
tappa
89.5 km

media
18.9 km

v. max
45 km/h 

Le chiuse sul danubio a Persenbeug

 

Campingplatz Marbach
Marbach an der Donau

vld **
Mene **
Maco **


14.8 Si continua a sx superando Klein Pochlarn. Il Danubio viene oltrepassato subito dopo per raggiungere Melk. La citt dominata dall'abbazia benedettina che una tappa fondamentale del tour. Appena lasciata Melk c' la piccola Schonbuhel con il suo bel castello (rigorosamente privato e chiuso!). A 16 km da Melk sempre sulla dx si incontra la deviazione per le rovine di Aggstein (501 m). Abbandonati i due armigeri a solazzarsi sotto un tipico sicomoro austro-ungarico faccio una puntatina s (spremendo polmoni e fegato ... 2.2 km al 20%!!). Ricompattata la truppa si continua a dx fino a vedere sull'altra sponda Spitz. Le rovine di Hinterhaus sono troppo attraenti per non oltrepassare il Danubio. Continuando a sx la pista si incunea nelle viscere di Durnstein, splendido paesino con abbazia. Oramai siamo alle porte di Krems.  Melk Simpatica vipera nei giardini dell'abbazia Melk dall'abbazia
tappa
67 km

media
15.2 km

v. max
48.3 km/h 

Castello di Schonbuhel

Spitz da Hinterhaus Campanile abbazia di Durnstein

 

OAMTC Donaupark Camping
Krems

vld ***
Mene **
Maco ***

Abbazia di Durnstein

15.8 A Krems sotto il diluvio alziamo gli occhi al cielo: siamo schiacciati dalla poderosa abbazia di Gottweig! Si abbandona la pista per il suo attacco.   Krems Gottweig
tappa
15 km

 

Qui finisce anzitempo il tour. La biella dx di un armigero va in incandescenza. Non potendo abbandornalo al suo destino ... si torna. con odissea!

25-26.7.06 Della serie mai lasciare un'incompiuta: da Krems a Vienna a Krems.     

25.7 Partenza (in solitaria) di buon mattino dal campeggio di Krems. All'andata si fa la tradizionale sponda dx, quindi si attraversa il ponte (lungo mezzo km) e si pedala contro la direzione del danubio per quasi 4km! Qui si trova la deviazione per la Stift Gottweig (nei pressi di Furth). La deviazione costa 13km in totale .. di cui 1.5km finali in salita (da 214 a 425). Dopo la visita si ritorna al precedente incrocio e si continua sulla Donauradweg. Qui si pedala per km e km costeggiando il fiume ... senza vedere paese. Noia mortale sotto un sole che picchia! Non manca costeggiare per alcuni km anche l'autostrada con un sano smog!! Ad un certo punto si incontra la diga di Altenworth, ma noi ci manteniamo sempre sulla sponda dx ed oltrepassiamo un il Traisen un affluente del Danubio. Si incontra un piccolo tratto sterrato ombreggiato e si giunge alla centrale nucleare spenta di Zwentendorf. Ambiente surreale: la centrale piena di militari in subuglio (esercitazione??) e tu che bevi birra nell'adiacente ristoro. Poi si prosegue con la pista ben ombreggiato che costeggia il Danubio. Ma a Kleinschonbichi vieni ributtato lantano dalla riva e fin quasi a Tulln costeggi prima una industria chimica e poi campi di grano tempestati di tralicci ad alta tensione! A Tulln non ho trovato nulla di eccezionale che meriti la fermata. Da qui la pista corre con lunghi rettilinei sull'argine. Incontri ciclisti stremati dal caldo sotto le poche ombre e uomini nudi che fanno il bagno. Arrivati a Greifenstein decido di andare a visitare il castello. La salita micidiale. Giunto alla porta del castello leggo l'orario di apertura 11-14/18-22  ... sono le 14.30!! Perch non mettere sto cazzo di orario al cancello gi?? Forse richiede troppa intelligenza!! Non resta che tuffarsi verso Klosterneuburg. Qui la visita all'abbazia richiede pi di un'ora visto che la parte interna guidata ed in tedesco! Oramai sono le 17.30 ed tardi per giungere a Vienna. 

 

Donaupark Camping
Klosterneuburg

vld ***

krems Gottweig vista dal campeggio
Danubio a Krems Sul ponte di Krems
tappa
89 km

media
18.9 km

v. max
59.3 km/h 

Strada verso Gottweig Luogo di resa del 2005
Veduta da Gottweig Gottweig
Rovine di Bertholdstein Verso Altenworth
Ristoro presso centrale nucleare Pane e tralicci
Finto Marco Aurelio a Tulln Fresco ristoro
Greifenstein Castello di Greifenstein

Klosterneuburg

 


26.7 La mattina inforcata la bici si riprende la donauradweg e senza accorgersi si arriva al cartello Wien (dopo 3.5km). Si entra a Vienna (il centro dato a 12km) attraversando zone verdi dove il traffico bici sostenuto e anche le runner si danno da fare. La citt un groviglio di piste ciclabili ... attenzione a non perdersi ;). Lasciato il Donaukanal si scorge la Votiv kirche che merita assolutamente la visita anche se un finto gotico (1856-79). L'interno a tre navate finemente dipinte, mentre la facciata ha due campanili a guglia di 99m. Si continua poi per la Reichsratsstsse sbattendo all'imponente Rathaus. Attraversato il giardino davanti al comune si gira a dx e si sfila davanti al candido parlamento prendendo poi il Burg ring. Qui si incontra il grandioso Hofburg. La bici il mezzo ideale per visitare l'esterno. Successivamente percorrendo prima la Kohlmarkt e poi la Graben si giunge alla Stephansdom. Ecco dove si esaurisce la mia Vienna (si capisce che sono un gotico??!). Spesi pi di 20km in citt si esce a naso puntando il Donaukanal. Il ritorno una buona corsa sui passi del giorno precedente, con stessa sosta allo stesso ristoro nucleare. Ma questa volta arrivati alla diga di Altenworth si decide di passare dall'altra parte. Se la pista di dx era noiosa quella di sx mortale: rettilineo senza ombra e senza ristoro (ce n' uno solo striminzito). Assolutamente nulla da vedere, anzi aria malsana vista la pozza di acqua ferma che lambisce l'argine. A 7km da Krems per fortuna comincia uno sterrato (ben battuto, lungo 2.6km) che movimenta un po' ... Arrivati a Krems si taglia la citt per rigiungere alla macchina (si puo' parcheggiare gratuitamente tra Krems e Stein davanti ad un noleggio bici) Entrata in Vienna ...avvicinamento
tappa
106 km

media
20.0 km

v. max
33.2 km/h 

La zona verde che ti porta in centro Votiv kirche
Rathaus parlamento
Hofburg Stephansdom

 

La diga di Altenworth Sponda sx